Skip to content

Ispiràti dagli Archivi, 14-19 marzo 2016

ispirati-dagli-archivi

.14-19 marzo 2016: una settimana di iniziative per ricordare l’importanza degli archivi e della corretta gestione della documentazione.

Una settimana per dare voce alle migliaia di chilometri di documenti che costituiscono l’eccezionale patrimonio custodito negli archivi italiani.

Vai al sito  in costante aggiornamento per raccogliere le adesioni e le informazioni sugli eventi in corso di realizzazione.


Senza gli archivi perdiamo il patrimonio di documenti che costituisce la nostra storia e la nostra identità collettiva. Perdiamo la possibilità di imparare dal passato per progettare il presente e il futuro. Mettiamo a rischio la possibilità di avvalerci dei nostri diritti di cittadini, nella nostra quotidianità: nel rapporto con la pubblica amministrazione, in banca come clienti, dal medico come pazienti, nell’acquisto di beni e servizi come consumatori, sul posto di lavoro.

Gli archivi sono patrimonio di tutti: documentano attività in corso, tutelano diritti, trasmettono la memoria.
Gli archivi sono ovunque e sono rappresentativi di una molteplicità di contesti sia pubblici sia privati: pubblica amministrazione, enti locali, ospedali, scuole, istituzioni militari, tribunali, imprese, famiglie…
Scopo degli archivi e del lavoro degli archivisti, all’interno di  una comunità, è di evitare che questa ricchezza venga persa.

Archivisti 2016-it

Senza gli archivi giudiziari non si possono condurre i processi, riaprire le cause quando subentrano nuovi elementi. Senza gli archivi non si sarebbero potute aprire grandi cause di lavoro, come i processi di risarcimento ai morti per l’amianto.

Senza i dati di studi e analisi conservati negli archivi scientifici la ricerca non può procedere e progredire, non si possono fare scoperte fondamentali. I medici non possono studiare le malattie e trovare e sperimentare nuove cure e senza gli archivi sanitari non si può ricostruire la nostra storia clinica e fornire ai medici i documenti necessari per essere curati.

Senza i documenti che ci forniscono dati sulle condizioni del tempo attraverso i secoli non possiamo studiare i cambiamenti del clima.

Senza la cartografia antica e i documenti che descrivono l’evoluzione del paesaggio non potremmo studiare l’ambiente per prevenire alluvioni e frane o per pianificare gli interventi sul territorio, ad esempio per valutare il rischio sismico. E purtroppo sono cose che facciamo poco e male.

Senza gli archivi è impossibile venire a conoscenza dei soprusi e delle violenze commesse dalle dittature politiche, ricostruire le politiche dei governi nel corso della storia, non si può fare luce su episodi quali il terrorismo, le stragi, la mafia.

L’Associazione nazionale archivistica italiana (Anai) promuove una settimana di eventi per fare conoscere ai cittadini la ricchezza del patrimonio archivistico del nostro Paese e per richiamare le istituzioni a garantire risorse adeguate per la sua tutela e valorizzazione e a gestire con consapevolezza il tema della conservazione del documento digitale, che offre eccezionali vantaggi ma espone anche a rischi da valutare per tempo e con attenzione.

Le costanti riduzioni di risorse e di organici degli ultimi decenni ci dicono che già oggi non siamo in grado di:

  • garantire la tutela di migliaia di chilometri di archivi su tutto il territorio nazionale;
  • gestire la selezione e lo scarto della documentazione priva di obblighi di conservazione, riducendo in tal modo i costi di gestione di immensi depositi;
  • presidiare con adeguate competenze professionali la transizione dalla documentazione su carta al documento elettronico.Il modo in cui costruiamo i nostri archivi è la rappresentazione di come intendiamo i rapporti sociali e della società che vogliamo costruire.

Download e Link:


Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
  • Twitter
  • Facebook
  • LinkedIn
  • Google Bookmarks
  • MySpace
  • email
  • Print

Archimista versione 2.0

E’ disponibile dal 27-11-2015 la versione 2.0 di Archimista, sviluppata dalla ditta TAI S.a.s. di Milano con la supervisione di:


Link al Download versione per sistemi Windows XP e per sistemi Windows successivi

Link alla versione server di Archimista 2.0


Rinnovata anche la veste grafica del sito ufficiale: www.archimista.it

Archimista 2.0

Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
  • Twitter
  • Facebook
  • LinkedIn
  • Google Bookmarks
  • MySpace
  • email
  • Print

UNI 11536 archivista: Archivio di Stato a Milano, 11-12-2015 ore 15

L’ANAI Lombardia propone un incontro di approfondimento della norma UNI 11536 sulla figura professionale dell’archivista.

L’incontro è aperto a tutti ed è rivolto in particolare agli archivisti che vogliono conoscere i contenuti e le prospettive professionali che la norma UNI delinea e a tutti coloro che percepiscono il fondamentale apporto che la professione archivistica può offrire nel proprio ambito lavorativo.

Relatore dell’incontro sarà Giovanni Michetti della Sapienza Università di Roma e Presidente della sottocommissione UNI SC11 “Archivi e gestione documentale”.

L’incontro si terrà venerdì 11 dicembre dalle ore 15.00 alle ore 17.30
presso la sala convegni dell’Archivio di Stato di Milano.

La locandina è disponibile al seguente link:
http://www.anai.org/anai-cms/cms.view?munu_str=0_14_0_18&numDoc=865

A chi ne farà richiesta, al termine dell’incontro  sarà rilasciato l’attestato di presenza.

Ore 15.00 – 15.15 Introduzione
Taddeo Molino Lova
Presidente ANAI Lombardia

Ore 15.15 – 17.30 Intervento
Giovanni Michetti
Sapienza Università di Roma
Presidente della sottocommissione UNI SC11 “Archivi e gestione documentale”

La partecipazione è libera e gratuita
Notizia su Archiviando
Info: direttivo@anailombardia.org

Direttivo ANAI Lombardia

 


Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
  • Twitter
  • Facebook
  • LinkedIn
  • Google Bookmarks
  • MySpace
  • email
  • Print